Table of Contents Table of Contents
Previous Page  250 / 268 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 250 / 268 Next Page
Page Background

INFORMAZIONI TECNICHE

Utilizzare un trasformatore di isolamento

Se, per via del rischio di corrosione, non desideri collegare la

terra sullo scafo della tua barca e vuoi comunque che il tuo

impianto elettrico sia sicuro, dovrai montare un trasformatore

di isolamento.

Con un trasformatore di isolamento, il filo della massa

rimarrà dentro il cavo della presa da terra per ragioni di

sicurezza, ma non sarà collegato alla barca. La fase ed il

neutro provenienti dal collegamento di banchina sono

collegati al circuito primario del trasformatore (banchina).

Sul secondario, a seconda della tipologia di trasformatore,

si può avere anche una VAC diversa dalla VAC di ingresso.

La fase ed il neutro in uscita (barca) sono separati

galvanicamente rispetto all’ingresso (banchina).

Il neutro sarà collegato alla terra dell’impianto di bordo,

che adesso non avrà niente a che fare, elettricamente

parlando, con la terra della connessione da banchina.

In questo modo, il collegamento tra due metalli diversi

(o due diversi tipi dello stesso metallo) è evitato,

eliminando il rischio di corrosione elettrolitica.

La connessione neutro degli altri apparati che forniscono

energia a bordo, come il generatore e l’inverter, deve

anch’essa essere collegata al sistema di terra di bordo.

L’interruttore differenziale è prescritto dalla direttiva ISO

13297 per le imbarcazioni da diporto sopra i 24 metri.

Le varie opzioni di interruttori differenziali e il

monitoraggio dell’isolamento sono soggetti a questa

direttiva.

Consulta un esperto per maggiori dettagli.

L’uso appropriato di un traformatore di isolamento elimina il rischio di corrosione per correnti galvaniche.

TRASFORMATORE

DI ISOLAMENTO

TRASFORMATORE

DI ISOLAMENTO

CAVO DI MESSA A TERRA

NESSUNA CORRENTE CIRCOLANTE

TERRA

TIMONE

IN ALLUMINIO

LINEA ASSE IN BRONZO

E ACCIAIOE

250