Table of Contents Table of Contents
Previous Page  254 / 268 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 254 / 268 Next Page
Page Background

INFORMAZIONI TECNICHE

n

Batterie semi-trazione

Una batteria semi-trazione ha meno

piastre e più sottili in ogni cella, se

confrontata con le batterie avviamento.

Le batterie semi trazione hanno una

capacità di spunto limitata, ma possono

essere scaricate più spesso e più a fondo

(da 200 a 500 cicli completi). Questo tipo

di batterie è particolarmente appropriato

per la funzione combinata batteria

avviamento/servizi.

n

Batterie trazione

Utilizzate per propulsione, alimentazione

di apparecchiature e inverter, ecc.

Possono essere scaricate spesso e

completamente e, nella versione al

gel, sono particolarmente adatte per

l’impiego a bordo. Le batterie al liquido

sono più appropriate per carrelli

elevatori, ecc.

n

Caricabatterie

Corrente di carica: il suo

valore dovrebbe essere

intorno al 15/25 % della capacità della

batteria, fino ad un max del 30 % per le

batterie AGM, del 50 % per le batterie al

Gel e del 100 % se si tratta di batterie agli

Ioni di Litio.

n

Carico induttivo

E’ prodotto, tra gli altri, dai motori degli

impianti di aria condizionata e dei

compressori per bombole sub. Questi

carichi portano la corrente fuori fase

rispetto alla tensione, ovvero creano

un eccessivio sfasamento. Il grado di

sfasamento si chiama cosfi, il cui valore,

da 0 a 1, è inversamente proporzionale al

ritardo. Nella resistenza di un boiler (che

è un carico resistivo) la corrente è in fase

con la tensione e il cosfi è 1. Mentre in un

motore elettrico c’è uno sfasamento che

porta normalmente il cosfi a 0.8 (a volte

a 0.6). Più basso è il cosfi, più alto sarà

lo sfasamento e maggiore è la corrente

necessaria a fornire la potenza richiesta.

n

Ciclo

La scarica teorica di una batteria dal 100

% allo 0 %, e la successiva ricarica dallo 0

% al 100 %.

Scaricare fino al 50 % e ricaricare

completamente per due volte è

considerato un ciclo, così come scaricare

al 75 % e ricaricare pienamente per

quattro volte. Questa, in ogni caso,

è solo teoria: in pratica una batteria

non si scarica mai più del 50 %.

n

Collegamento in parallelo

In un collegamento in parallelo la cor­

rente scorre attraverso circuiti multipli.

Collegando in parallelo le batterie (tutti i

positivi da una parte e i negativi dal­

l’altra), la capacità del gruppo aumenta,

mentre la tensione rimane la stessa.

Per esempio: due batterie 12 V/55 Ah col­

legate in parallelo formano un gruppo 12

Volt; la capacità è 55 + 55 = 110 Ah.

n

Collegamento in serie

Un collegamento in serie (quando cioè il

polo positivo di ogni batteria è collegato

al polo negativo della successiva)

aumenta la tensione totale del banco

batterie. Per esempio, se due batterie

12 Volt di capacità 55 Ah ciascuna

vengono collegate in serie, la tensione

totale sarà 12 + 12 = 24 Volt, mentre la

capacità rimane la stessa 55 Ah.

n

Combi

Apparecchiatura che combina

caricabatteria, inverter e sistema

di trasferimento in un’unica unità.

n

Contatto allarme

Si attiva un contatto di un guasto su un

caricabatterie o un inverter.

n

Corrente

Il flusso di elettroni attraverso un circuito,

paragonabile al flusso dell’acqua. La

corrente elettrica si misura in ampere.

n

Corrente alternata (AC)

La corrente AC è lo standard che viene

erogato dalla presa domestica. Che

è la stessa disponibile dalla presa di

banchina dal generatore o dall’inverter.

Lo standard Europeo è la frequeza di 50

Hz (Hertz).

n

Corrente continua (DC)

Corrente che scorre in un solo senso,

come per batterie, pannelli solari,

alternatori e caricabatterie.

n

Correzione di temperatura

Se la temperatura della batteria è

al di sotto dei 25 °C, la tensione di

carica dovrebbe essere aumentata.

Se è superiore, deve invece essere

diminuita. La correzione della

temperatura è di 30 mV per °C per

le batterie 12 Volt e di 60 mV per °C

per quelle a 24 Volt. Anche se può

sembrare insignificante, è essenziale

per la durata delle batterie.

n

Cosfi o fattore potenza

Specifica in sistemi a corrente

alternata la cui corrente non è in fase

alla tensione: più basso è il valore,

più alta è la discrepanza. Nella

resistenza di un boiler, ad esempio,

la corrente è in fase con la tensione,

perciò il cosfi è 1. In un motore

elettrico, invece, c’è uno sfasamento

e il cosfi tende ad essere 0.8 o, a

volte, 0.6. Tanto più basso è il cosfi,

quanta più corrente sarà necessaria

per fornire la potenza richiesta.

n

CZone

®

Un sistema CZone decentralizza

il sistema di distribuzione DC,

collocando controllo circuiti e moduli

di protezione più vicino alle utenze

e permettendo così di accorciare

la lunghezza dei cavi e di ridurre

la sezione dei conduttori; così

costi e pesi del cablaggio elettrico

diminuiscono in modo significativo. Il

sistema CZone

sostituisce la

complessità

di cablaggio

con un singolo

cavo dati.

n

Digital Switching

Digital Switching è

l’innovazione Mastervolt

che semplifica radicalmente instal­

lazione, configurazione, controllo e

monitoraggio negli impianti elettrici

di bordo. Questa piattaforma basata

su protocollo CAN è compatibile

con la maggior parte dei sistemi

di navigazione di diversi brand. La

possibilità dello scambio di informa­

zioni tra i sistemi offre una serie di

C

D

254