Table of Contents Table of Contents
Previous Page  176 / 268 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 176 / 268 Next Page
Page Background

SISTEMI

|

REFERENZE

Il sistema FLiDAR

Misurare l’energia del mare

con Navex Elektro, Belgio

La boa di misurazione FLiDAR rappresenta il punto più avanzato dell’industria eolica offshore, visto

che consente la maggiore riduzione di costi per le misurazioni necessarie al settore eolico offshore.

Molte aziende in crescita, considerando la crescente diffusione delle nuove tecnologie marine

rinnovabili come eolico offshore, onde e maree, troveranno il FLiDAR molto utile. Il sistema può

essere installato in un giorno e fornisce dati molto accurati durante lo sviluppo del progetto, con

accesso ai dati stessi in tempo reale. E’ provato che misura il vento potenziale con una accuratezza

equivalente ai sistemi fissi offshore, indipendentemente dalle condizioni del mare.

Il concept di business di FLiDAR si basa un modello di noleggio con contratto di servizio dati, riducendo al minimo

il rischio finanziario e massimizzando la flessibilità per il cliente. Visto che qualità, affidabilità e disponibilità a

tempo pieno sono aspetti chiave, gli sviluppatori di FLiDAR si sono rivolti a Navex Elektro e a Mastervolt per

l’approvvigionamento energetico.

Consumo energetico

DESCRIZIONE

NUMERO POTENZA MEDIA

ORE/GIORNO CONSUMO GIORNALIERO

Utenze AC

Comunicazione wireless banda larga (Iridium Pilot)

2

31 W

24 ore

1.490 kWh

Router 4G

1

14.6 W

24 ore

0.350 kWh

PC Solid State

3

8.3 W

24 ore

0.600 kWh

Sistema di misurazione vento in remoto (LiDAR)

1

65 W

24 ore

1.560 kWh

Posizionamento satellitare (Septentrio)

1

10 W

24 ore

0.240 kWh

Altro

1

18 W

24 ore

0.430 kWh

Totale utenze AC

= 4.670 kWh

Fonti energetiche

Pannelli solari

21

50 W

8 ore

0 a 8.400 kWh

Generatori eolici

4

40 W

24 ore

3.840 kWh

Connessione alla rete

1

7000 W

Totale fonti energetiche

= 3.840 a 12.240kWh

Elementi base

n

Per assicurare il funzionamento full time

del sistema in mare, deve esserne garantita

l’autonomia energetica per lunghi periodi, anche

quando la generazione di energia solare ed

eolica sono di gran lunga inferiori alla media.

n

Le utenze da alimentare sono, sia a 12 V,

che a 24 V.

n

Misurare e controllare tutte le utenze di bordo

(ridondanti) e le fonti energetiche in remoto,

sempre per assicurare un funzionamento

a tempo pieno e, se necessario, puntuale

assistenza.

176