Table of Contents Table of Contents
Previous Page  219 / 268 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 219 / 268 Next Page
Page Background

n

Che sezione di cavo devo

usare tra il caricabatterie e le

batterie?

Quando calcoli la corretta sezione di

questi cavi, utilizza la seguente regola

pratica: 1 mmq di sezione per ogni 3 Amps

di corrente. Un caricabatterie da 50 Amps,

per esempio, richiede un cavo di sezione

50:3 o 16,6 mm

2

. Il cavo standard di

sezione più vicina è da 16 mm

2

. La regola

vale quando la distanza tra caricabatterie

a batterie non supera i 3 metri. Per

distanze maggiori, si devono montare cavi

di sezione maggiori.

n

Qual è la massima distanza

ammessa tra caricabatterie

e batterie?

In generale 3 metri è la lunghezza mas­

sima, utilizzando il metodo di dimensiona­

mento sopra descritto. E’ ammessa anche

una distanza di 6 metri, ma la sezione dei

cavi deve essere maggiore. Nell’esempio

fatto in precedenza sarebbero necessari

cavi 25 mm

2

.

n

Posso collegare in parallelo

un caricabatterie e un

alternatore?

E’ possibile il funzionamento in parallelo

tra caricabatterie e alternatore del, ad

esempio, motore di propulsione. Questo

si verifica quando il motore è in moto

e si avvia contemporaneamente un

generatore 230 volt.

CARICABATTERIE

Esempio:

Supponiamo di avere una batteria

da 200 Ah scarica, un caricabatterie da

50 A e un carico collegato che consuma

10 Amps. Il tempo di ricarica in questo

caso scarica 200/(50-10) = 5 ore, o 9 ore in

totale comprese le 4 ore di Absorption.

Se la batteria è scarica solo a metà il

tempo di ricarica sarà 100/(50-10) =

2,5 ore + 4 ore, 6,5 ore in totale. Il tempo

di Absorption è inferiore con batterie al

Gel o AGM e va da 2 a 3 ore. Questi tipi di

batterie si ricaricano comunque in tempi

inferiori rispetto alle convenzionali (vedi

anche ‘Caricare le batterie’).

n

Quanto tempo serve

per caricare le batterie

completamente?

Il tempo di ricarica di una batteria è

direttamente collegato alla corrente

di carica che il caricabatterie può

erogare. Altri importanti fattori per

stabilire i tempi di ricarica di una

batteria scarica sono la tecnologia di

costruzione della batteria stessa e il

consumo delle utenze collegate alla

batteria contemporaneamente durante

la carica.

In pratica si usa dividere la capacità

della batteria per la massima corrente

di carica e si aggiungono quattro ore.

Le quattro ore sono il periodo di

Absorption durante il quale la batteria

determina quanta corrente serve, e la

capacità batteria aumenta dall’80 % al

100 % circa.

Naturalmente questa regola non tiene

in considerazione le utenze connesse

che contemporaneamente consumano:

se luci o frigoriferi sono in funzione,

si deve sottrarre il consumo dalla

capacità di carica.

remoto, si può ulteriormente ridurre

la corrente di carica in uscita, il

che significa che il caricabatterie

utilizzerà ancora meno corrente

dalla rete. Questo evita di sganciare

gli interruttori, ma aumenta

leggermente il tempo di carica.

n

Posso installare il carica­

batterie nella sala macchine

o nel compartimento

motore?

I caricabatterie Mastervolt possono

tranquillamente essere installati in

sala macchine. Anche ad alte tem­

perature ambientali, i caricabatterie

Mastervolt erogano la massima cor­

rente di carica e ricaricano le batterie

in modo sicuro e veloce. La corrente

in uscita viene automaticamente

diminuita nel caso la temperatura sia

troppo alta.

n

Posso caricare le batterie

separatamente?

Diversi modelli sono equipaggiati

con tre uscite che permettono di

caricare tre banchi di batterie indi­

pendentemente. Molti caricabatterie

Mastervolt hanno un’uscita supple­

mentare per le batterie avviamento.

Questa uscita permette alle batterie

avviamento di essere mantenute

cariche. E’ anche possibile caricare

più banchi batterie attraverso un

partitore di carica (detto anche diodo

splitter). La caduta di tensione che ne

risulta è compensata dal settaggio

nel caricabatterie o grazie al collega­

mento con un sensore cavi batteria.

n

Posso collegare il carica­

batterie allo stesso partitore

di carica dell’alternatore?

Anche se è possibile, è consigliabile

e più conveniente montare due parti­

tori di carica separati. Se due sono

un problema, usane uno unico. In

questo caso assicurati che il partitore

o Battery Mate, sia dimensionato in

modo da sopportare contemporane­

amente la corrente del caricabatterie

e dell’alternatore.

219